BANDO DI CONCORSO IN MEMORIA DELL'AVV. ANTONIO GRIECO - Edizione 2017

BANDO DI CONCORSO PER L’ASSEGNAZIONE DEL PREMIO INTITOLATO IN MEMORIA DI ANTONIO GRIECO PER L’ATTRIBUZIONE DI UN CONTRIBUTO FINALIZZATO ALL’AVVIAMENTO DELLA PROFESSIONE FORENSE

Art.1

IL CONSIGLIO DELL’ORDINE DEGLI AVVOCATI di Trani, con sede in Piazza Duomo n. 10 - Trani , in persona della Presidente Avv. Tullio Bertolino, vista la delibera del Consiglio n. 1929 del 14/06/2016, su iniziativa della Sig.ra Mastrorilli Maria Giuseppe, allo scopo di onorare la memoria dell’Avv. Antonio Grieco, istituisce una selezione per l’attribuzione di un contributo finalizzato all’avviamento della professione forense avente ad oggetto la redazione di un elaborato dattiloscritto in materia deontologica, il cui argomento sarà determinato di volta in volta dalla Commissione giudicatrice di cui all’art. 6.

Detta selezione, per espresso volere della Signora Mastrorilli, sarà svolta una volta all’anno fino al 2020 incluso.

Art. 2

Il contributo dell’importo di € 500,00 (al lordo delle ritenute a carico dell’Ente e del percipiente) sarà corrisposto in un’unica soluzione e per ciascuna edizione della selezione.

Art.3

Possono partecipare alla selezione i candidati in possesso dei seguenti requisiti:

  1. età non superiore ai 32 anni compiuti;

  2. cittadinanza Italiana;

  3. abilitazione all’esercizio della professione di avvocato, conseguita con esame svolto in Italia;

  4. iscrizione all’albo del Ordine degli Avvocati di Trani;

  5. volume d’affari, con riferimento all’anno 2016, non superiore ad € 15.000,00.

Art.4

Le domande di partecipazione alla selezione, redatte in carta semplice, dovranno essere fatte pervenire esclusivamente a mezzo PEC – con oggetto “BANDO DI CONCORSO IN MEMORIA DELL'AVV. ANTONIO GRIECO” - al seguente indirizzo segreteria@pec.ordineavvocatitrani.it del Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Trani, entro e non oltre la data del 15 dicembre 2017, unitamente all’elaborato oggetto di valutazione in formato PDF, che non dovrà superare le quattro cartelle dattiloscritte.

Ai fini della valutazione della validità della domanda, saranno considerate prodotte in tempo utile le domande spedite, entro le ore 24:00 del giorno suindicato.

Il candidato, nella domanda di partecipazione al concorso, dovrà dichiarare sotto la propria responsabilità, ai sensi dell’art. 76 del D.P.R. 445/2000:

  1. la votazione conseguita unitamente al diploma di laurea magistrale in giurisprudenza;

  2. di aver conseguito l’abilitazione all’esercizio della professione forense mediante esame svolto in Italia;

  3. di non aver riportato condanne penali;

  4. di non fruire di altra borsa di studio concessa a qualsiasi altro titolo.

Alla domanda dovranno essere allegati i seguenti documenti:

1) copia documento di identità;

2) copia del tesserino dell'iscrizione all’albo;

3) dichiarazione ISEE.

Nella domanda dovrà essere indicato il domicilio eletto dal candidato ai fini della selezione, un numero telefonico ed un indirizzo PEC e-mail. Ogni eventuale variazione degli stessi dovrà essere tempestivamente comunicata.

Art.5

Il premio verrà assegnato tramite concorso pubblico per titoli dalla Commissione giudicatrice che individuerà la tesi vincitrice in base ai seguenti criteri:

  1. originalità dell’elaborato (votazione 50/100);

  2. completezza di trattamento dell’argomento (votazione 50/100).

In caso di parità costituirà titolo preferenziale:

  1. la minore età del candidato;

  2. il minore reddito del candidato.

Il giudizio di merito della Commissione è insindacabile.

Art.6

La Commissione giudicatrice è composta da n. 3 componenti:

  • il Presidente del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Trani;

  • un Consigliere all’uopo nominato dal Consiglio dell’Ordine;

  • la Signora Mastrorilli Maria Giuseppe, madre del compianto Collega Antonio Grieco.

Art. 7

La Commissione con motivata relazione formulerà una graduatoria indicando gli idonei in ordine di merito.

Art. 8

Il premio sarà conferito al primo classificato secondo la graduatoria di merito formulata dalla Commissione Giudicatrice e corrisposto in una unica rata a cura della Sig.ra Mastrorilli Maria Giuseppe.

La premiazione ufficiale avrà luogo nei tempi, luoghi e secondo le modalità che verranno comunicati al vincitore e di cui sarà data pubblicità sul sito del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Trani.

Art.9

Il contributo non dà luogo a trattamenti previdenziali, né a valutazioni, ai fini di carriera, giuridiche ed economiche.

Il godimento del contributo non integra alcun rapporto di lavoro, essendo finalizzato ad agevolare l’avviamento professionale del beneficiario/a.

Art. 10

Ai fini dell’attribuzione del contributo il vincitore sarà invitato a far pervenire al Consiglio dell’Ordine, nel termine perentorio di dieci giorni decorrenti dal giorno successivo a quello in cui ha ricevuto l’invito, i seguenti documenti in carta semplice:

  1. dichiarazione di accettazione del contributo e di tutte le condizioni previste nel bando;

  2. codice IBAN relativo al conto corrente sul quale accreditare l’importo del contributo;

  3. autocertificazione nella quale l’interessato dovrà dichiarare di non usufruire di altra borsa di studio o contributo;

  4. certificato generale del casellario giudiziale o dichiarazione sostitutiva ai sensi della legge n. 127/97;

Il documento di cui al punto 4 dovrà essere di data non anteriore a sei mesi dalla data dell’invito a presentarlo.

Art. 11

In caso di rinuncia da parte del vincitore, il premio sarà messo a disposizione dei concorrenti classificati idonei, secondo l’ordine di graduatoria.

Art. 12

Ai sensi del decreto legislativo 196/2003 (codice privacy), i dati personali forniti dai candidati saranno raccolti presso il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati e trattati per le finalità di gestione della procedura di selezione e per l’eventuale gestione del rapporto. Titolare del trattamento è il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Trani con sede in Trani alla Piazza Duomo n. 10. Responsabile per l’esercizio dei diritti di cui all’art. 7 del D. Lgs. 196/2003 è il Consigliere Segretario Avv. Donato de Tullio. L’interessato ha inoltre il diritto di accedere ai dati che lo riguardano, di aggiornare, rettificare, integrare i dati stessi e di chiedere la loro cancellazione, nonché il diritto di opporsi al loro trattamento per motivi legittimi.

Art. 13

Per quanto non specificato nel presente bando, si applica, per quanto compatibile la normativa vigente in materia di procedure concorsuali.

Art. 14

Il presente bando è pubblicato sul sito istituzionale www.ordineavvocatitrani.it

Trani, 01.11.2017

Il Consigliere Segretario                                                                           Il Presidente

  Avv. Donato de Tullio                                                                          Avv. Tullio Bertolino